fbpx

Il domani è green e digitale grazie al Waste Manager con Omologhe Rifiuti

Omologhe Rifiuti, la nuova tecnologia sviluppata in collaborazione con Ass.I.Wa.Ma. per semplificare i processi di classificazione e caratterizzazione dei rifiuti

Lo smaltimento di un rifiuto speciale, pericoloso o non, deve seguire un percorso preciso: dall’analisi del rifiuto all’identificazione del sito di smaltimento.

Omologhe Rifiuti è il primo strumento che digitalizza e facilita la gestione dei rifiuti, trasformando tutte le informazioni in una

vera e propria “carta di identità” digitale del rifiuto. L’iter burocratico e pratico ne risulta così snellito ed ottimizzato. Il software permette di adempiere agli obblighi imposti dall’Unione Europea inerenti la tracciabilità dei rifiuti, individuando i percorsi di riciclo o smaltimento migliori dal punto di vista ecologico ed economico.

Questa tecnologia è stata sviluppata in collaborazione con Assiwama, l’Associazione Internazionale dei Waste Manager presieduta da Dino jr Di Cicco, che ha condotto uno studio incentrato sui più efficaci sistemi di waste digitalization.

Sempre più aziende, grazie all’opera dei Waste Manager – professionisti specializzati nella gestione informatizzata dei flussi dei rifiuti aziendali – si approcciano a questo modello di accettazione dei rifiuti. Omologhe Rifiuti è la nuova tecnologia utilizzata dai Waste Manager per facilitare la gestione documentale dei rifiuti speciali, supportando il produttore nella corretta classificazione e caratterizzazione degli stessi. Si avrà così una visione totale sulla vita del rifiuto, dalla nascita fino al suo riciclo o smaltimento. Il rifiuto di un dato ciclo produttivo, è molto spesso ciò che alimenta o può dare avvio a un’altra filiera di produzione; Omologhe Rifiuti permette di indirizzare il rifiuto primariamente verso il suo riciclo o riutilizzo ed in subordine verso il suo smaltimento in discarica.

Quali vantaggi?

Oltre a benefici in termini economici, si avranno anche benefici sul sistema “impresa” attraverso la riduzione di possibili costi derivanti da sanzioni e danni ambientali. Il nuovo sistema di digitalizzazione permette di colmare quel GAP di comunicazione tra produttore, trasportatore ed impianto, sostituendo i vecchi canali di comunicazione. Inoltre contribuisce a ridurre gli errori di compilazione, attraverso il controllo automatico delle informazioni e dei dati inseriti.

Facilita altresì l’inserimento delle informazioni dei rifiuti grazie alla versatilità dei campi della scheda descrittiva digitale. Con il digitale le soluzioni saranno smart ed accessibili a chiunque.

Il Waste Manager

Il Waste-Manager è una figura professionale specializzata nella gestione informatizzata dei flussi dei rifiuti aziendali, pubblici e privati.

Il ruolo del Waste Manager emerge nelle esigenze di ogni forma di impresa, produttiva o fornitrice di servizi, ottimizzando in senso logistico ed economico “il fine vita” dei materiali che, esaurita la loro funzione all’interno del ciclo di produzione aziendale, si trasformano in rifiuto e come tale generano oneri, impegni e costi in continua crescita.

Compito del Waste Manager è far sì che il rifiuto sia indirizzato verso quelle alternative che fanno sì che lo stesso diventi Risorsa per altre filiere produttive e non più scarto.

Il rifiuto o meglio “la Risorsa” viene quindi indirizzato verso la soluzione migliore sia per il produttore che per l’ambiente. Attraverso l’attività del Waste Manager, agevolatore di processi lungo tutta la filiera dei rifiuti, il produttore ottimizza i costi di gestione, adeguandosi alle normative vigenti e agli obiettivi futuri.

Come diventare Waste Manager

L’Associazione Internazionale dei Waste Manager ha creato, sul territorio nazionale ed internazionale, una rete selezionata di professionisti della materia ambientale.

Assiwama offre ai propri soci diversi corsi di specializzazione ed approfondimento per formare nuovi Manager in grado di gestire ed organizzare le esigenze di ogni forma di impresa, ottimizzando in senso logistico ed economico il “fine vita” dei materiali, con l’ausilio di strumenti digitali altamente innovativi.

Per approfondimenti:

Website www.assiwama.eu/it

Facebook Assiwama

Fonte: AMBIENTE

 

admin1

Biografia del docente Stefano

Comments are closed.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato!

WhatsApp chat